Rubrica IEEE-News

<-back

Rivista Computer IEEE, settembre 2009
(Institute of Electrical and Electronical Engineering)

Sezione: tecnologie elettriche ed elettroniche

Nuove tecnologie per i LED
Per anni le industrie costruttrici di display per laptop, smartphone e fotocamere digitali hanno preferito i LED inorganici per la luminosità, l'efficienza energetica, la robustezza e la resistenza all'umidità, anche se i LED a materiale organico (OLED) sembravano farsi scegliere per la maggiore compattezza. Ma proprio oggi un gruppo di ricercatori nell'Illinois hanno trovato il modo di miniaturizzare ulteriormente le matrici di LED inorganici che così non hanno inconvenienti.

I ricercatori dell'IBM copiano il DNA per continuare a far valere la legge di Moore
La legge di Moore che prevede prestazioni raddoppiate per i chip allo stesso prezzo ogni 18 mesi è una manna per i consumatori ma una sfida sempre più ardua per i costruttori. Per ora i ricercatori dell'IBM sono riusciti a far fronte copiando le tecniche di impacchettamento del DNA naturale. La tecnologia si è così spinta fino alla litografia di 6 nanometri.

Sensori a impronte digitali oltre la sicurezza
Finora le impronte digitali hanno trovato impiego per garantire la sicurezza degli accessi al computer. Ora la ditta leader del settore, l'Authentic, vuole espandere le applicazione all'accesso alle email e a Facebook.

Esoscheletri in aiuto ai disabili
Gli esoscheletri sono stati introdotti in robotica da qualche anno: sono involucri esterni dotati di sensori. All'università di Tsukuba in Giappone si è pensato di usarli come abiti per disabili i cui nervi non danno più gli impulsi necessari a muovere i muscoli. Sono già state sperimentate gambe robotizzate che hanno permesso di far tornare a camminare un uomo da anni impossibilitato a farlo.

La meccanica quantistica per craccare i codici criptati
Un singolo chip progettato in Inghilterra permette di craccare i più ardui messaggi e le chiavi crittate.

Nuovi transistor al grafene
Come è noto, il carbonio è chimicamente analogo al silicio e potenzialmente molto interessante per costruire nuovi transistor. Ora si è riusciti a costruire transistor di grafene modulabili in tensione. E' l'inizio dell'era del carbonio in microelettronica?

I robot orsacchiotti
Le ditte Vecna Robotics e RIKEN - Giappone hanno presentato robot - orsacchiotti che interagiscono con l'uomo in modo veramente amichevole.

< back           ^ top