Rubrica IEEE-News

<-back

Rivista Computer IEEE, gennaio 2008
(Institute of Electrical and Electronical Engineering)

Sezione: tecnologie elettriche ed elettroniche

La memorizzazione magnetica a livello atomico. Un gruppo di ricerca internazionale crea un sistema per la lettura e scrittura di dati a livello atomico
Joshua J. Romero

14 Settembre 2007. Quando si tratta di memorizzare dati, le dimensioni non sono mai sufficienti ma i costruttori di hard disk ma oltre un certo limite di miniaturizzazione accrescere le dimensioni diventa impossibile perché la scrittura di un bit interferisce con quelli vicini. Ricercatori statunitensi e tedeschi hanno reso noto di essere riusciti: sulla rivista Science riportano l'invenzione di un nuovo modo di scrittura magnetica basato sul microscopio ad effetto tunnel. La polarizzazione è basata su "nano-isole" formate da 100 atomi. Il nuovo metodo è ancora sperimentale: la memorizzazione è temporanea e le nano-isole devono essere mantenute alla temperatura dell'azoto liquido.
Senza interazioni ogni nano-isola fluttua fra due stati magnetici equiprobabili come una bussola che oscillasse fra nord e sud ma ricercatori hanno rotto l'equilibrio aggiungendo e sottraendo due elettroni con lo stesso spin. Colpita da un fascio microscopico di elettroni lo stato magnetico della nano-isola si allinea allo spin degli elettroni. Invertendo la corrente si inverte l'allineamento.
La miniaturizzazione non è il solo vantaggio: gli hard disk odierni hanno due circuiti separati per la lettura e la scrittura mentre il gruppo diretto da Krause ha usato lo stesso microscopio per la lettura e la scrittura. L'effetto tunnel permette ad alcuni elettroni di superare la soglia di potenziale che altrimenti non supererebbero.


Nanotecnologie: che cosa significano
Ralph C. Merkle

Nanotecnologia non significa sempre usare il cervello. In pochi decenni, questa tecnologia emergente permetterà di assemblare singoli atomi e molecole a basso costo e consentirà di utilizzare supercomputer microscopici e nano robot medici più piccoli di una cellula umana in grado di bloccare e curare forme di cancro, infezioni, di liberare arterie occluse e persino prevenire l'invecchiamento. Un giorno guarderemo all'oggi come noi guardiamo il medioevo quando la tecnologia era ancora tutta da scoprire e la maggior parte della popolazione viveva in povertà.
Super computer miliardi di volte più potenti di quelli odierni e nuove scoperte in campo medico permetteranno di cura malattie oggi senza speranza. Nuove tecnologie farmaceutiche permetteranno inoltre di fornire prodotti purissimi. Quando il pioniere della nanotecnologie Eric Drexler pubblicò le sue idee negli anni 80, tutti erano scettici: sembrava troppo bello per essere vero. Ma le leggi della fisica non guardano alle nostre aspettative e credenze.

Un matrimonio a pacchetti
Steven Cherry

La tecnologia Wi-Fi che si sposa col telefonino farà un matrimonio baciato dal cielo: l'ubiquità del cellulare unita alla larghezza di banda delle LAN (Local Area Network). Si avrà un risparmio nel traffico del telefonino e dove questo ha scarsi vantaggi subentra il Wi-Fi. Eppure, benché il matrimonio sia stato annunciato, la data della cerimonia non è ancora stata annunciata anche se molti PDA (Personal Digital Assistant) già includono le due tecnologie. L'HP addirittura commercializza un sistema intelligente in grado di comunicare Wi-Fi se disponibile e in GSM altrimenti. Le due tecnologie si comportano proprio come Romeo e Giulietta con le loro difficoltà di comunicazione.
Molte società si stanno però attrezzando per un matrimonio più facile fra Wi-Fi e telefonia mobile.

< back           ^ top