Rubrica ICT-News

<-back

Rivista Communications ACM, ICT News , aprile 2008
(Association for Computing Machinery)

La battaglia dei cervelli al college
Chronicle of Higher Education (10/04/08), Josh Fischmane

L'università statale di San Pietroburgo, dipartimento di Informatica, Meccanica e Ottica ha vinto la 'Battaglia dei cervelli" nel quadro del concorso internazionale per i college. Il team russo è stato capace di scrivere un software per risolvere ben 8 degli 11 problemi di programmazione di computer entro le 5 ore concesse. Fra le sfide poste dal compito assegnato, c'era l'elaborazione di software per determinare la lunghezza della skyline (orizzonte) di una città; mappare dimensioni e capacità di un progetto di edilizia, e "crackare" un file criptato per scoprire i "segreti" nascosti. A sua volta, un team del MIT ha risolto 7 problemi ed è finito al secondo posto.
Fra i partecipanti al concorso che sono risultati tra i primi 10 troviamo: Izhevsk State Technical University, Lviv National University, Moscow State University, Tsinghua University, Stanford University, University of Zagreb, University of Waterlooo e Petrozavodsk State University. Per altre informazioni visitare il sito http://icpc.baylor.edu.

Microsoft introduce tool per evitare le congestioni del traffico
New York Times (10/04/08)

Ricercatori di Intelligenza Artificiale della Microsoft hanno sviluppato il software Clearflow, un sevizio basato sul Web per fornire istruzioni che utlizza modelli computazionali sofisticati per aiutare i conducenti ad evitare ingorghi del traffico. Il progetto, articolato su 5 anni, è un tentativo di applicazione di tecniche di apprendimento automatico al problema della congestione del traffico cittadino, e si propone di fare fronte alle complesse problematiche di traffico stradale su strade a grande scorrimento e su percorsi cittadini congestionati. Il software Clearflow sarà free. L'analista Greg Sterling afferma che vi è una crescente domanda dei consumatori riguardo a informazioni ondine sul traffico, in particolare fra utenti di servizi mobili. Tuttavia, prosegue Sterling, "C'è una tecnologia sofisticata che può oggi essere facilmente compresa dall'utente comune. A sua volta, il ricercatore in Intelligenza Artificiale Eric Horvitz ha sviluppato l'idea nel 2003 dopo che il suo dispositivo di navigazione mobile dell'auto non era riuscito ad aiutarlo ad evitare gli ingorghi di Seattle. Horvitz ha determinato che la soluzione richiedeva di mappare tutte le strade per comprendere i problemi di traffico dell'intera città. L'approccio dei ricercatori della Microsoft consiste nello scrivere algoritmi che modellizzano il comportamento del traffico dell'intera città.
L'approccio di ricerca in Microsoft consiste nel creare algoritmi che costruiscono modelli software raccogliendo dati di viaggi reali da parte di volontari che portano unità GPS. I ricercatori sono stati in grado di costruire così un modello attendibile per la predizione del traffico reale basandosi su 4 anni di rilevazioni, per un totale di 16500 percorsi coprenti circa 200000 chilometri. Il modello di sviluppato a Seattle è stato poi trasferito alle altre città e combinato con i dati effettivi ottenuti dai sensori sulle autostrade. Horvitz ha poi concluso: "Questa è la nostra "missione lunare".

Un supercomputer batte un maestro del gioco di GO.
HPC Wire (9/04/08)

Il computer ad Intelligenza Artificiale MoGo ha recentemente battuto Catalin Taranu, un maestro di alto livello nel gioco del Go. La vittoria della macchina sull'uomo è considerata un passo fondamentale perché il gioco del Go richiede ragionamenti più complessi degli stessi scacchi.
L'hardware è stato realizzato dall'Istituto Nazionale per le Ricerche Informatiche francese. Il software invece è nato da una collaborazione fra l'INRIA, il CNRS, l'LRI e CMAP. Può essere utilizzato in numerose aree differenti, in particolare nella conservazione delle risorse ambientali.



< back           ^ top