Rubrica ICT-News

<-back

Rivista Communications ACM, ICT News , febbraio 2010
(Association for Computing Machinery)

Immagini in movimento come CAPTCHA
American Friends of Tel Aviv University (29/12/2009), William Saletan

Col termine CAPTCHA (Computer and Humans Apart ) si intende quella verifica se l'interlocutore è un essere umano o un computer, che richiede di battere i tasti corrispondenti ad una scritta a mano di impervia decifrazione, oppure interpretare una scena in movimento che risulta facile per l'uomo ma difficilissima per un software. Ricercatori dell'università di Tel Aviv hanno messo a punto questa ultima tecnica, che è dunque un moderno Test di Turing. Il test che porta il nome del pioniere dei computer, l'Inglese Alan Turing, serviva infatti per scoprire se si ha di fronte una persona o un programma di Intelligenza Artificiale su computer.

Previsioni tecnologiche per il 2010
Telegraph.co.uk (24/12/2010), Shane Richmond, Emma Barnett, Matt Barman

Fra le previsioni più accreditate per l'anno appena cominciato c'è la TV a larga banda, cui partecipa anche la BBC. La nuova TV consente l'accesso a Internet. Il successo di Social Network come Twitter e Facebook richiede ampi schermi per avere una presentazione comoda. Altra tecnologia legata alla Tv è la visione 3D (tridimensionale) con gli annunci congiunti di Sky e Panasonic. Occorre ancora tuttavia risolvere il problema degli occhiali 3D, non sempre comodi. Infine, ci sono le bussole elettroniche e i navigatori satellitari sui telefonini.

I computer al servizio dei soccorsi dopo il terremoto di Haiti
New Scientist (27/1/2010), Justin Mullins


L'uso del telegrafo senza fili per i soccorsi dopo il naufragio del transatlantico Titanic ha decretato l'invenzione di Guglielmo Marconi (Nobel a 35 anni, nel 1909) come la scoperta più importante ed utile del secolo. Fino a pochi anni fa e, in parte, anche oggi, i radioamatori sono stati un'utile risorsa quando occorrono comunicazioni di emergenza.
In questi giorni le tecnologie informatiche e le comunicazioni Internet mobili si rivelano molto utili per i soccorritori ad Haiti.

Il film Avatar specchio del futuro tecnologico
CNet (24/1/2010), Daniel Terdiman

Le tecnologie usate dal regista James Cameron e dai suoi collaboratori per il film Avatar possono farci capire i progressi in arrivo per i mondi virtuali 3D. Quella che un tempo si chiamava Virtual Reality (Realtà Virtuale) e oggi Augmented Reality, ci immerge totalmente in un potente ambiente grafico e sonoro che può anche contenere avatar: immagini scelte per rappresentare persone, alter ego di se stessi. Il produttore del film omonimo ritiene che questa tecnologia diventerà di largo consumo e troverà applicazioni nell'insegnamento e nell'addestramento, oltre che nell'intrattenimento.

Nuovi neuro-computer ispirati al cervello
Graz University of Technology, Austria (1/2/2010)

Ricercatori dell'istituto di scienze teoretiche presso l'università di Graz in Austria stanno sviluppando neuro-computer basati sui meccanismi di apprendimento del cervello umano.
Si tratta delle reti neurali artificiali che imparano e si auto migliorano con l'esperienza. Proposte per la prima volta nel 1945 insieme con i primi computer digitali, sono migliori di questi ultimi in molti campi, come il riconoscimento di immagini e di configurazioni, la visione artificiale nei robot e la previsione di andamenti caotici.


< back           ^ top