Specializzazione di Elettronica e Telecomunicazioni

 

Il Perito Industriale per l'Elettronica e le Telecomunicazioni

 

 

 

   

OBIETTIVI CURRICOLARI E PROFILO PROFESSIONALE

Obiettivo del nuovo curricolo è quello di definire una figura professionale capace di inserirsi in realtà produttive molto differenziate e caratterizzate da rapida evoluzione, sia dal punto di vista tecnologico sia da quello dell'organizzazione del lavoro.

Le caratteristiche generali di tale figura sono le seguenti:

  • versatilità e propensione culturale al continuo aggiornamento;
  • ampio ventaglio di competenze nonché capacità di orientamento di fronte a problemi nuovi e di adattamento alla evoluzione della professione;
  • capacità di cogliere la dimensione economica dei problemi.
Negli indirizzi del settore elettrico-elettronico, l'obiettivo si specifica nella formazione di una accentuata attitudine ad affrontare i problemi in termini sistemici, basata su essenziali e aggiornate conoscenze delle discipline elettriche ed elettroniche, integrate da organica preparazione scientifica nell'ambito tecnologico e da capacità valutative delle strutture economiche della società attuale, con particolare riferimento alle realtà aziendali.

Per tali realtà, il Perito Industriale per l'Elettronica e le Telecomunicazioni, nell'ambito del proprio livello operativo, deve essere preparato a:

  • partecipare, con personale e responsabile contributo, al lavoro organizzato e di gruppo;
  • svolgere, organizzandosi autonomamente, mansioni indipendenti;
  • documentare e comunicare adeguatamente gli aspetti tecnici, organizzativi ed economici del proprio lavoro;
  • interpretare nella loro globalità le problematiche produttive, gestionali e commerciali dell'azienda in cui opera;
  • aggiornare le sue conoscenze, anche al fine della eventuale conversione di attività. 

Il Perito Industriale per l'Elettronica e le Telecomunicazioni deve, pertanto, essere in grado di:

  • analizzare e dimensionare reti elettriche lineari e non lineari;
  • analizzare le caratteristiche funzionali dei sistemi elettronici, anche complessi, di generazione, elaborazione e trasmissione di suoni, immagini e dati;
  • interpretare nella loro globalità le problematiche produttive, gestionali e commerciali dell’azienda in cui opera;
  • partecipare al collaudo e alla gestione di sistemi di vario tipo (di controllo, di comunicazione, di elaborazione delle informazioni) anche complessi, sovrintendendo alla manutenzione degli stessi;
  • progettare, realizzare e collaudare sistemi semplici, ma completi, di automazione e di telecomunicazioni, valutando, anche sotto il profilo economico, la componentistica presente sul mercato;
  • conoscere le problematiche legate alla produzione e alla gestione dei sistemi informatici e telematici;
  • conoscere l’architettura e le modalità di programmazione dei sistemi a microprocessore;
  • descrivere il lavoro svolto, redigere documenti per la produzione dei sistemi progettati e scriverne il manuale d'uso;
  • comprendere manuali d'uso, documenti tecnici vari e redigere brevi relazioni in lingua straniera.

Per conseguire questi obiettivi, il dipartimento di elettronica sollecita l'allievo all'analisi e alla progettazione circuitale. Vivo interesse raccoglie la metodologia didattica dell'area di progetto, mediante la quale si intende mettere gli allievi di fronte a problematiche reali che di fatto anticipano le problematiche nel mondo del lavoro. Ai gruppi di lavoro di ogni singola classe viene affidato un ciclo di progettazione completo, che si conclude con una relazione tecnica con schemi, tabelle e analisi delle problematiche legate alla realizzazione dell'impianto progettato.

torna a inizio pagina torna alla descrizione della specializzazione